Ultime Tendenze

Sabot e Mules Donna: stile e tendenza 2020

I sabot e mules donna sono stati indubbiamente i leader indiscussi della moda calzature degli anni ’90: chi non è più giovanissimo lo ricorda di sicuro.

Sabot e mules donna: alti, bassi, a zeppa, in cuoio, in pelle, eleganti, casual…chi di noi non ne ha posseduti almeno una mezza dozzina di paia?

Dopo aver dominato la scena e le passerelle per anni, però, i sabot sono andati lentamente scomparendo, sostituiti da altri tipi di calzature che li hanno soppiantati e hanno preso la scena tutta per sé.

Accade spesso nel mondo della moda, lo sappiamo, ma a molte di noi è rimasto l’amaro in bocca da allora.

Un amaro che è andato però stemperandosi negli ultimi anni, quando ci siamo accorte che i sabot si stavano riaffacciando, timidamente, alla ribalta.

Ebbene, l’estate 2020 segna il ritorno definitivo e dirompente dei sabot sul palcoscenico della moda internazionale.

I sabot dell’estate 2020 sono leggermente diversi da quelli degli anni ’90, essendo attuali e pienamente corrispondenti alla moda di questi anni; addirittura, molto spesso, portano un altro nome: si chiamano mule, laddove il termine inglese, al passo con i tempi che viviamo, ha sostituito il vecchio termine francese, ormai un po’ troppo demodé.

Le mule conservano però la caratteristica principale dei sabot: sono sandali aperti sul tallone.

Dicevamo che i sabot sono decisamente uno dei modelli must have di questa stagione: ciò è accaduto grazie all’inventiva dei più grandi designer di tutto il mondo, che si sono dedicati con particolare intensità a questo tipo di calzatura per le collezioni primavera-estate 2020.

Sabot e Mules Donna: Sulle passarelle più prestigiose del mondo della moda abbiamo avuto modo, ad esempio, di ammirare i modelli di Bottega Veneta, di Givenchy, di Loewe, per citarne solo alcuni.

Si tratta di marchi che ne hanno decretato definitivamente il ruolo di protagonisti assoluti di questa calda estate 2020.

Siamo sicure peraltro che non si tratterà di un’apparizione fugace, ma di un ritorno duraturo nel panorama delle calzature da donna.

E questo, per tutta una serie di motivi davvero validi!

I sabot sono calzature estremamente pratiche: l’assenza di cinturini nella parte posteriore li rende comodi e adatti ad essere infilati al volo o sfilati in un attimo per una passeggiata a piedi nudi, si prestano inoltre a fare da accessorio agli stili più disparati: la loro forma semplice ed elegante li rende abbinabili a qualunque tipo di tendenza e capaci di uniformarsi a tutti gli stili.

Avete notato, ad esempio, come un paio di sabot col tacco sappia rendere raffinato il più casual degli outfit? E basta indossarli sotto una gonna lunga e vaporosa per strizzare l’occhio allo stile hippie più affascinante e attuale! Inoltre, non vi faranno di certo sfigurare al ritorno in ufficio, ma sapranno anche completare egregiamente gli abitini sexy delle serate di vacanza.

I sabot sono infatti allo stesso tempo discreti e sexy: coprono l’estremità anteriore del piede, riuscendo così a nascondere la pedicure ritardata e a dare un accento di bon ton all’outfit, ma scoprono il tallone e parte del collo del piede, in un sensuale gioco di “vedo-non vedo”: insomma, una calzatura dalle mille sfaccettature!

I modelli più bassi si prestano a completare le mise sobrie ed eleganti del ritorno in città e al lavoro, quelli più alti possono rendere estremamente sensuali outfit tra il mannish e il sexy.

Insomma, possiamo davvero dirlo senza tema di essere smentite: il ritorno dei sabot è tra i più graditi di questa estate 2020!

E poco importa davvero se ora ci vengono presentati come sabot, sandali mule o semplicemente mule: sappiamo bene che è la sostanza che conta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *